Kiro          

 

IL RITORNO DI KIRO:la vigilia della festa della Repubblica, 1 giugno 2006 ore 10.00 presso il Centro Culturale del Comune di Orbassano ,Via dei Mulini 1,  avverrà la rappresentazione teatrale dell'opera del Sig.Fogliazza "Deo e i cento Cremonesi" a cura degli studenti dell' I.I.S. Amaldi per la regia di Cristiana Maffucci,saranno presenti :il Sindaco di Orbassano Carlo Marroni ,il Dirigente Scolastico dell'Amaldi prof.Paolo Nota e alcuni rappresentanti del Comitato Colle del Lys tra cui il partigiano Guido Carbi che collabora ormai da anni con la prof.ssa Odino per il progetto Storia,ed era presente all'eccidio del 2 luglio ,il Sig. Giorgio Ferrero reduce del Lager di Mauthausen e ovviamente Lui............Kiro !

 

Incontro con Kiro

<<Se i giovani conoscono il passato possono difendere meglio il valore della libertà>>

 

ORBASSANO, 2/04/04 - Incontro tra generazioni parlando della Resistenza con il partigiano Enrico "Kiro" Fogliazza. Nell’ambito della "Festa del libro" ,venerdì mattina, studenti delle scuole locali, dai 13 ai 20 anni, adulti e anziani hanno affollato la piccola sala dello spazio A, per assistere alla presentazione del libro "Deo e i cento cremonesi in val di Susa", edizioni Cremonabooks, scritto dal partigiano Enrico Fogliazza, nome di battaglia "Kiro". Presentazione peraltro originale, in quanto gestita alcuni studenti delle scuole superiori Amaldi e Sraffa, che nell’ambito del progetto "Il 900, i giovani e la Memoria...", coordinato dalla professoressa Maria Odino, hanno letto e analizzato il testo. Al tavolo con Kiro, accompagnato da Franco Voghera, del comitato Col Del Lys, anche l’ex sindaco Graziano Dell’Acqua, la professoressa Odino, che ha aperto l’incontro, e gli studenti. Gli anni della Resistenza in val di Susa e la dura ed esaltante esperienza del comandante Deo e dei cento cremonesi, molti dei quali persero la vita, si è materializzata nel racconto delle voci di Ivan Peretta, Manuel Panebianco, Valerio Bon e Roberto Bergadano e di Marzio Alberga e Andrea La vezzi. Graziano Dell’Acqua ha quindi chiesto a Kiro cosa l’abbia spinto a raccontare la resistenza a 60 anni dai fatti, dando cosi il via al racconto del partigiano m, felice di rispondere anche alle domande poste dagli studenti, in un clima di attenta partecipazione, Kiro ha concluso affermando  che << se i giovani conoscono il passato lo sanno inserire nella realtà , difendendo così la libertà>>

  Maria Vittoria Garavelli

Su Su ] Su ]